ALIMENTAZIONE
“Voglio essere come Quella Ragazza”
10 passi per trasformare l’ammirazione verso qualcuno in un’azione concreta per la tua vita.
Dott.ssa Martina Pellegrini Dietista
Nutrizione Femminile e Anti-Aging

Ti è mai capitato di guardare una ragazza e pensare “Wow, ma è veramente così perfetta”?

Forse ti sei chiesta quale sia il suo segreto.

Forse ti sei anche chiesta perchè non riesci a fare le cose nello stesso modo, neanche lontanamente.

Il tuo desiderio di essere “Quella ragazza” può farti spingere verso il tuo obiettivo… o paralizzarti del tutto.

In questo articolo, ti dirò la verità su “Quella ragazza”.

(ps: non è qualcosa che troverai sul suo profilo di Facebook o sul suo fantastico #nofilter su instagram.)

Ti mostrerò come usare questo tipo di confronto per lavorare per te, anziché contro di te.

Insomma…

C’è questa ragazza. E’ fantastica.

Sembra favolosa, fiduciosa e a suo agio nella proprio corpo.

Mette foto o video in cui fa pilates, Crossfit o mentre beve succo di mirtillo o qualche altra cosa che la mantiene piena di energia.

Indossa pantaloni aderentissimi e top con l’ombelico di fuori. 1000 mi piace e commenti.

Ha tutto, totalmente, completamente.

Per il mio lavoro a contatto con tante ragazze e donne, mi sono accorta che il desiderio “Voglio essere quella ragazza”  è veramente molto comune.

Tutti sappiamo chi è, quella ragazza.

Perchè quella ragazza ha tutto, e tu no?

In realtà, quella ragazza non ha tutto quello che vedi.

Lo so, perché l’ho avuta davanti a me.

A un certo punto, indipendentemente da chi sei, quando fai un percorso alimentare con un professionista inizi ad essere più sincera, più vulnerabile. 

E sì… ho visto e sentito veramente di tutto.

Ho avuto queste ragazze in piedi davanti a me, in evidente imbarazzo nel mostrarsi in intimo mentre le prendevo le misure, senza la sicurezza della luce delle loro foto, morbida e studiata, o dell’olio lucidante.

Ho visto le loro lacrime e il trucco colato.

Ho sentito di segreti di Nutella e biscotti, di disturbi alimentari ancora più segreti, di abuso di alcolici nei fine settimana, di sigarette e di droghe, di pianti nei bagni di una discoteca e di cuori spezzati per il rapporto conflittuale con un genitore.

Non importa quale taglia hai, se hai gli addominali in vista, se non hai mai alzato un bilanciere in vita tua come invece fa Lei.

Veramente. Sai perché? Perché…

Perchè Lei, Quella Ragazza, NON ESISTE.

È facile credere che qualcun altro stia facendo qualcosa molto meglio di te.

Dopotutto, le home di tutti i social network ti mostrano proprio questo.

Tra Instagram e le riviste di moda o fitness può sembrare che la modella FIT di turno sia favolosamente in grado di gestire la propria vita.

Tutte le altre stanno perdendo grasso e mettendo su muscolo, in modo molto più veloce e con molti meno sforzi rispetto a te.

Sembra che tu sia l’unica persona al mondo con i tuoi problemi.

Che sia molto più difficile per te che per tutte le altre.

Ma la verità è:

Non c’è nessun altra!

Vedi…

Nessuno può sfuggire alla realtà della famiglia, alle scadenze, ai dispiaceri e alle leggi che regolano il metabolismo.

Nè Quella ragazza, nè nessun’ altra.

Quella ragazza non esiste come lei vuole mostrare.

Siamo tutte imperfette, meravigliose, disordinate e umane con speranze e paure, desideri e “nevrosi”, posti di lavoro, bambini, cani, gatti e richieste della famiglia, di linee che diventano rughe e un amore per i biscotti al cioccolato… questa è la realtà.

Nessuna di queste cose diventa più facile con il far credere altrimenti.

È solo una volta che siamo diventiamo oneste su quello che sta succedendo nella nostra vita che possiamo finalmente iniziare a cambiare.

Dobbiamo smettere di preoccuparci di essere le uniche persone che non sono mai abbastanza intelligenti o abbastanza in forma, o di non essere abbastanza in grado di fare mille cose in un giorno.

Smettere di non sentirci abbastanza delle brave mogli, compagne, mamme, lavoratrici…

Solo quando saremo in grado di essere oneste su ciò che sta succedendo nella nostra vita potremo iniziare a diventare la nostra versione di quella ragazza.

Vuoi sapere come si fa? Così:

1) Riconsidera le tue aspettative

 

Per te ho delle notizie buone e delle notizie meno buone.

La buona notizia è che, se stai cercando di essere in forma – o addirittura in ottima forma – sei completamente in grado di farlo.

È possibile riprendere il controllo della tua vita e delle tue abitudini. 

È possibile superare problemi emotivi. 

È possibile prenderti cura degli altri, mentre ti prendi cura di te.

E’ possibile costruire un corpo che ami e di cui sei orgogliosa.

Lo so, lo so.

Quell’ amore per il tuo corpo ti sembra completamente impossibile.

Ma con alcuni piccoli cambiamenti e un sostegno costanti, queste cose sono totalmente fattibili.

La notizia meno buona è che il costo per avere il fisico da copertina, il sedere da urlo e la pancia piattissima è veramente alto.

Probabilmente tutto l’impegno, la dedizione e il focus mentale non valgono davvero il tuo tempo.

Devi abbandonare molto della tua vita per fare questo.

Per mangiare fuori devi portarti il tuo porta pranzo.

Devi conoscere il valore nutrizionale di tutto ciò che porti alla bocca.

La tua intera routine giornaliera deve ruotare intorno al mangiare, allenarti, lavorare e dormire in modo da avere abbastanza energia per rifare tutto da capo il giorno dopo.

Certo, alcune persone lo fanno con successo.

Lo fanno perchè hanno messo quella come priorità nella loro vita, mettendo in secondo piano tutto il resto.

Ma ecco il segreto: quelle persone che vedi nelle riviste o le modelle famose sui social sono professioniste che fanno la loro vita in quel modo. 

Il 99,99% di noi non sono quelle persone.

Sembra che quelle professioniste facciano tutto questo in poche ore o pochi giorni.

In realtà, spendono migliaia di euro e di ore nel loro progetto per avere fisici super magri e definiti.

Inoltre, neanche le loro vite sono così straordinarie.

Infatti, probabilmente, le loro vite sono molto meno impressionabili di quanto pensi.

Probabilmente stanno mangiando i loro 100 g di petto di pollo freddo durante la grigliata di famiglia, prima di andare a fare il loro secondo allenamento della giornata.

In breve:

  • Ottenere una forma migliore, o una routine più sana, non richiede molto sforzo. Questo può essere ciò che è realistico per la maggior parte di noi, in questo momento.
  • Essere in una forma epica richiede un enorme sacrificio … e quel sacrificio un pò ti risucchia. Ne vale la pena?
  • Entrare in una forma epica crea altri problemi. A causa delle esigenze del loro lavoro, le modelle da social sono spesso meno felici, sane e in equilibrio rispetto a una persona “normale”. (Se hai mai inseguito questo sogno, puoi averlo scoperto in prima persona sotto forma di allenamenti pesanti, problemi ormonali, isolamento sociale e numerosi altri problemi)

Quindi, se al momento le copertine delle riviste sono fuori dalla discussione, cosa puoi fare?

2) Trova il tuo nuovo modello di “Quella Ragazza”.

 

Qualche idea?

Ad esempio la maestra del tuo bambino. Lei sta in piedi tutto il giorno, fa il suo lavoro rapportandosi ogni giorno con tanti bambini di 4 anni, ha una pazienza e una calma che non hai mai visto prima. Come fa ad avere energia?

O la tua vicina di casa che sembra sempre divertirsi a giocare con i suoi figli, e non ha paura di diventare goffa, disordinata o di sporcarsi un vestito. Lei ha qualche consiglio per te?

E quella signora settantenne che invecchia così bene? Qual è stata la sua routine quotidiana negli anni?

Oppure puoi pensare alla tua amica che è così brava a crescere le sue verdure e sempre gentile nell’offrirti i suoi pomodori maturi.

Quando le mie pazienti spostano la loro prospettiva da “perfetto” a “abbastanza bene”, “un pò meglio”, i loro progressi tendono ad aumentare notevolmente.

Perché?

Perchè sono in grado di concentrarsi su qualcosa che effettivamente funziona: piccoli momenti di salute, fitness e benessere che possono fare… oggi.

Il successo si costruisce mettendo piccole cose sopra ad altre piccole cose… finché non si trasformano in grandi cose!

3) Impara a sentirti bene anche quando non va tutto bene.

 

Nessuno ha veramente tutto insieme.

O almeno, non per tutto il tempo.

E questo è sorprendentemente, assolutamente NORMALE.

Le mie pazienti ascoltano spesso da me frasi come:

– Entra nel disagio.
– Lascia che le cose siano un pò disordinate.
– Tu sei umana. Sei normale.

Puoi stare bene anche quando non va TUTTO bene, perché la vita non sarà mai completamente al top, per il 100% del tempo.

Affrontare il dolore – se porta effettivamente sofferenza, o semplicemente i fastidi quotidiani – fa parte dell’essere umano.

Come adulti, riconosciamo la complessità e la ricchezza della vita.

Voler “essere perfette” o “avere tutto” non è un desiderio adulto. 

È un desiderio del bambino: avere tutti i giocattoli, tutto il tempo, tutto per te.

Ognuna di noi ha la sua lotta, anche quella ragazza. Potresti non vederlo.

Per esempio, tra le mie pazienti, c’è:

  • Chi prende farmaci sotto prescrizione medica
  • Di quelle che prendono farmaci, una parte prende anche medicinali antidepressivi o anti-ansia.
  • Chi sta lottando con un rapporto complicato con il cibo.
  • Chi si sente sovraccarica e stressata, per le responsabilità lavorative, familiari e coniugali.
  • Chi soffre di patologie importanti.

Molte di queste sfide sono invisibili. Spesso non riesci a vedere dolore o la disabilità.

Spesso non riesci a vedere l’ansia psicologica. A meno che tu non veda qualcuno che apre una pillola, ma non sai cosa sta prendendo.

E indovina un pò: io combatto con le stesse cose.

  • Ho avuto qualche problema di salute.
  • Ho lottato contro le dipendenze – di lavoro, di esercizio fisico o di cibo.
  • Ci sono stati periodi molto belli e gioiosi e periodi molto difficili.

Non importa quale sia la sfida, importa come la affronti OGNI GIORNO.

E ricorda, quella ragazza, che sembra così perfetta e sana, può essere nel bel mezzo di un lungo e difficile viaggio.

Non importa come qualcun’altra appaia ai tuoi occhi, non sai quale sia la strada che l’ha portata fin lì.

Siamo tutte sul campo a giocare la partita, insieme.

Cercando il nostro meglio in circostanze imperfette.

Accettare l’imperfezione è il tuo biglietto per essere la tua versione di “Quella Ragazza”.

4) Per alcuni sintomi, esplora più in profondità.

 

Va bene non essere sempre al top, nessuno di noi è al 100%, ma allo stesso tempo, a volte le cose sono in realtà sono davvero come non dovrebbero, tra cui:

  • Insonnia cronica o sonno di bassa qualità.
  • Dolore cronico o mancanza di mobilità
  • Malattie o disturbi frequenti
  • Depressione cronica e debilitante, ansia o altre preoccupazioni per la salute mentale
  • Isolamento sociale cronico e difficoltà di relazione
  • Stanchezza cronica e mancanza di energia
  • Mancanza del ciclo mestruale
  • Sensazione di avere bisogno di alcool o di droghe per stare bene
  • Grandi preoccupazioni sul cibo, sul rapporto tra mangiare e fare attività fisica che sembrano assumere un ruolo assolutamente centrale per la tua vita.

Presta attenzione ai segnali del tuo corpo

Le tue lotte e le tue imperfezioni attuali sono rientrano tra ordinari alti e bassi della vita di tutti i giorni? Se è così, va tutto bene: è parte dell’essere umano.

D’altra parte, se qualcosa è veramente fuori controllo e ti fa star male, potrebbe essere necessario un piccolo aiuto aggiuntivo. Puoi parlare con un medico, uno psicoterapeuta o un altro professionista del settore sanitario.

5) Sii incredibile nel tuo unico modo.

 

Non è tutto o niente.

Se non puoi fare un allenamento o cucinare il piatto sano che hai trovato su instagram, non lasciare che sia un motivo per non fare nulla.

Chiedi aiuto, se senti di averne bisogno. Fidati di trovare un sistema che funziona per te. Per esempio…

  • Se le tue ginocchia non sono così resistenti come prima, pensa di interrompere con la normale routine della corsa. Oppure chiedi a un allenatore come può essere modificato un esercizio.
  • Se non ti piace cucinare o fare le pulizie di casa da sola, cerca qualcun altro a farlo. Chiedi al tuo compagno o ai tuoi figli di aiutarti.
  • Hai problemi a “trovare il tempo” per le cose? Prendi un calendario e inizia a pianificare.

A proposito, hai già letto la mia guida su come organizzare la tua settimana alimentare? 

  • Prenota degli appuntamenti con te stessa. Traccia il tuo tempo in modo da individuare le inefficienze. Impostare allarmi e promemoria, attacca Post-it, fai tutto ciò che serve.

Tutti devono darsi da fare, anche quella ragazza. Soprattutto all’inizio.

La gente odia la sensazione che si prova facendo esercizio, quando è fuori forma. Nessuno è bravo a fare squat la prima volta.

Ma non possiamo cambiare finché non accettiamo come stanno le cose, proprio ora, compreso quanto siamo perse, sopraffatte e vulnerabili.

Se sei disposta a partire da dove sei, possono succedere delle cose davvero incredibili:

  • Puoi scoprire che non devi fare tutto da sola. Puoi chiedere aiuto (e riceverlo con piacere).
  • Ti evolvi oltre l’atteggiamento del “tutto o niente”, per vedere le minuscole gioie e le realizzazioni in ogni cosa.
  • Cominci a notare piccoli miglioramenti – nel tuo corpo, nel tuo comportamento e nel tuo atteggiamento mentale.
  • Puoi rialzarti dopo che ci cadi ed avere il coraggio di andare avanti. La tua fiducia aumenta e ti senti più forte.
  • Cominci a fare le cose che non pensavi di poter fare. Ti senti migliore e scopri che, da qualche parte lungo la strada, sei diventata…

la tua versione unica e imperfetta di quella ragazza.

Come hai fatto?

Trovando la tua unica, straordinaria strada.

Proprio qui, adesso. Nel mezzo della tua vita incasinata.

6) Non demoralizzarti sui fallimenti passati.

 

La maggior parte delle donne e ragazze che si rivolgono a me si sentono come avessero qualcosa di sbagliato in loro, per il fatto di non riuscire a perdere peso e si sentono demoralizzate per aver acquistato e tolto vari kg un sacco di volte prima di arrivare a me.

Per le donne, questo porta a molti sentimenti negativi – soprattutto di vergogna e tristezza.

Ma quando le guardo, io NON vedo un “fallimento”.

Vedo la speranza, il coraggio e la persistenza.

Poiché ogni volta che sono cadute, poi si sono rialzate, hanno continuato a cercare, hanno continuato a sperare.

Ogni volta non vedo delle donne che hanno sempre abbandonato un programma di fitness o una dieta.

Ogni volta vedo donne che hanno cercato di ricominciare .

Questo è il coraggio. Quindi non ti devo “ispirare” o “motivare”. La tua speranza lo fa già per te!

Come dietista, il mio lavoro è quello di aiutare le donne a iniziare al meglio e continuare sulla strada giusta, in un percorso che funziona per loro e la loro vita occupata, disordinata, reale, “imperfetta”.

E a imparare e scoprire che cosa funziona, in modo da poter continuare a farlo e godendolo. Trovare il giusto percorso per le  esigenze uniche di ognuna è quello che aiuterà ogni donna a riconquistare la padronanza sul tuo corpo e della sua salute.

7) Pensa a cosa sia realmente per te il “successo”.

 

Invece di un’immagine di una ragazza luminosa e meravigliosamente vestita, immagina te stessa mentre vivi il tipo di vita che vuoi vivere.

Sii specifica.

Che cosa fa quella ragazza alle 15:00 di un martedì?
Che cosa fa, o pensa, o ricorda, quando si sveglia la mattina? Che cosa ha per il pranzo?
Come pensa al mondo? Quali decisioni prende per la sua vita? Che tipo di sfide ha?

Ad esempio… deve mettersi in forma? Cosa mette nel carrello quando fa la spesa? Conosce le sostanze nutritive degli alimenti? Che tipo di esercizio fisico fa e con quale regolarità? Cosa fa per rilassarsi?

8) Costruisci dei “ponti” sul percorso di quella ragazza.

 

Hai visualizzato la “Te” che vuoi essere?

Bene, ora frammenta in parti più piccole la routine quotidiana del modello di te stessa a cui ti stai ispirando.

Forse hai immaginato quello che avevi per il pranzo.
Immagina ora di aprire il frigorifero. In quel momento, cosa stai pensando? Cosa stai facendo? Inizia da lì, in quel piccolo momento.

Diventa l’ ingegnere della tua vita: inizia con l’obiettivo desiderato e lavora “all’indietro”. Dividi questo risultato in parti più piccole fino a quando non arrivi a qualcosa che puoi fare nei prossimi cinque minuti per lavorare verso quel fine, verso quella vita che vuoi.

Prendi un piccolo problema alla volta – un piccolo ostacolo per mangiare o allenarti bene, e gioca a trovare soluzioni per risolverlo.

Come puoi superare quest’ostacolo oggi? Potrai farlo di nuovo domani?

9) Inzia ad agire come quella ragazza.

 

Sii fiduciosa, crediti capace di ogni cosa.

Sei tu il capo della tua vita.

Quella ragazza farebbe un’altra ripetizione di un’esercizio faticoso?
Quella ragazza eviterebbe quella colazione con cornetto e cappuccino al bar?
Con quale grinta affronterebbe il mondo quella ragazza oggi?

Ecco, pretendi di comportarti esattamente così.

Inizia a almeno a provare di fare lo stesso… piano piano ti dimenticherai che l’ “affrontare il mondo con grinta” non era la tua abitudine naturale!

No, non puoi perdere 10 kg in una notte. Ma se assumi solo alcune delle abitudini di questa ragazza, una alla volta e poco a poco, puoi trovare una vita molto più favolosa in un corpo molto più forte, più felice e più sano.

10) Crea la tua squadra.

 

La verità è che la vita non è un progetto fai-da-te.

Nessuno può sottrarsi a questo.

Quindi, chiediti:

  • Di chi hai bisogno nella tua vita per aiutarti a diventare la persona che vuoi essere?
  • Di quali sistemi di supporto hai bisogno per diventare la tua versione di “Quella ragazza”? Devi aggiungere persone alla tua squadra. Può essere il tuo compagno o un membro della famiglia, un allenatore, una dietista? Se è così, trovarli e condividi con loro la tua visione. Chiedi quello che ti serve. Lasciati aiutare.

Il cambiamento non avviene spontaneamente. Oltre al lavoro su di te, hai bisogno di elementi che che ti guidano, ti aiutano, che riempiano le lacune per te e che ti aiutano a stare più o meno in pista.

Inizia a cercare attivamente i sistemi di supporto che ti aiuteranno a raggiungere dove vuoi andare.

Vuoi ricevere degli aggiornamenti su articoli come questo?

Iscriviti alla Newsletter!

Inserisci qui sotto il tuo Nome e la tua Mail.

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo cliccando sull'icona di Facebook!