SALUTE FEMMINILE, DIMAGRIMENTO

Camminare fa dimagrire?

 

Dott.ssa Martina Pellegrini 
Esperta in Dimagrimento Femminile

“Ma la camminata fa bene per dimagrire? Posso andare a camminare?”. 

Quando si arriva al momento in cui bisogna decidere quale possa essere l’attività fisica più adeguata in un percorso di dimagrimento, molto spesso le donne che seguo mi fanno questa domanda. 

E’ una domanda davvero diffusa questa, e sono convinta che una volta te la sarai fatta anche tu, altrimenti ora non saresti qui a leggere! 😉 

In questo articolo quindi risponderò in maniera più approfondita per risolvere definitivamente questo dubbio.

Cercheremo inoltre di capire come la camminata possa essere utilizzata per favorire il dimagrimento definitivo. 

Prima di iniziare però, se non sai chi sono mi presento:

Mi chiamo Martina Pellegrini, sono una Nutrizionista ed Holistic Lifestyle Designer. 

Aiuto le donne a realizzare il Peso Sano con Gioia nutrendo Corpo, Mente e Anima.

CAMMINARE PER DIMAGRIRE: DOVE, COME E PERCHE’ 

Innanzitutto, la prima cosa da fare per chi vorrebbe iniziare a camminare per dimagrire è chiarire il tipo di camminata che si intende voler fare. 

Sembrerebbe una domanda banale ma non la è: ci sono infatti tantissime tipologie di camminata che producono effetti e benefici diversi sul nostro corpo e sul nostro benessere psicofisico.

Ci può essere la camminata blanda che si fa in giro per negozi ad esempio, oppure quella un po’ più sostenuta e continua che solitamente si fa sul lungo mare o in un parco.

C’è anche una camminata a passo molto veloce, che può essere non solo in piano ma anche in salita e/o in discesa. 

Insomma, è davvero importante prima di tutto individuare il tipo di camminata che si intende fare.

In questo caso, per comodità, mi riferirò esclusivamente a quella fatta in piano, ad una velocità media e non troppo veloce. 

In quanto ideatrice del metodo Luna per il dimagrimento definitivo (se non sai cos’è, ti invito a leggere di cosa si tratta cliccando qui), è importante contestualizzare questo tipo di movimento all’interno di un progetto di dimagrimento che considera molteplici aspetti. 

I 3 LIVELLI DI ATTIVITA’ FISICA PER DIMAGRIRE

 

Nel mio metodo infatti, per quanto riguarda la parte di movimento, ho individuato tre livelli di attività fisica per dimagrire: movimento di base, attività gioco e attività complementare.

Di questi aspetti ne ho parlato in maniera più approfondita nell’articolo “Qual è l’attività fisica migliore per dimagrire e come organizzarla”: per vederlo clicca qui.

Ad ogni modo, cercherò qui di seguito di sintetizzare i concetti fondamentali:

il movimento di base è quello che facciamo tutti i giorni per le attività quotidiane: alzarsi, lavarsi i denti, salire le scale, andare a piedi a buttare la spazzatura ecc.;

l’attività gioco è quell’attività che ci piace fare, che facciamo con piacere e ci viene meglio;

l’attività complementare varia sulla base dell’attività gioco: in base alle caratteristiche di quest’ultima si va a capire qual è quell’attività complementare e funzionale per il dimagrimento e per un progetto che non sia solo di dimagrimento ma anche di salute.

Quest’ ultimo concetto è molto importante, perchè purtroppo non sempre il dimagrimento va di pari passo con la salute.

Esistono tantissimi programmi di dimagrimento che sono in realtà nocivi per la salute: sono quelli in cui vengono proposti “beveroni” strani o “pillole magiche” e che fanno perdere tanto peso troppo velocemente, senza una vera e propria educazione alimentare.

In questi casi non si va mai a lavorare su una perdita di peso sostenibile, e spesso non è inclusa nemmeno l’attività fisica. 

Il dimagrimento sano che promuovo io invece include anche l’attività fisica, strutturata e programmata per allenare 3 componenti fondamentali per la salute del nostro corpo: quelle della forza, della resistenza e della flessibilità.

In tutto questo quindi Martina, dove potremmo contestualizzare la camminata?

La camminata può sicuramente rientrare nell’attività gioco.

Per quali motivi? 

Sicuramente perché è un tipo di movimento semplice e accessibile per chiunque, che è inoltre molto piacevole e benefico per l’umore.

Si può svolgere in maniera anche molto divertente: basta includere un’altra attività che ci piace fare e che comunque possa essere ricreativa per noi, per ricavarne grandi benefici. 

Ad esempio, si può andare a camminare ascoltando la nostra musica preferita, oppure  qualche episodio di un podcast che ci piace (per te ovviamente consiglio Energy Women, il mio podcast sul dimagrimento al femminile!), oppure qualche capitolo di un audiolibro

E’ quindi chiaro che camminare possa rientrare in un’attività gioco che inoltre può avere un effetto sicuramente positivo sul dispendio giornaliero, funzionale in un progetto di dimagrimento.

CAMMINATA PER DIMAGRIRE: A CHI PUO’ ESSERE RIVOLTA E IN QUALE MODALITA’

A chi consiglio la camminata per dimagrire?

Ritengo che sia idonea come punto di partenza se si è un po’ sedentarie e se si ha molto peso da perdere. In questo caso iniziare con la camminata è un’ottima strategia per promuovere il dimagrimento.

Per quanto è necessario camminare?

Come base per iniziare, suggerisco di fare un’uscita di mezz’ora per due volte alla settimana, ovviamente aggiunta al movimento di base aumentato dall’alternativa che richiede sempre un po’ più di movimento (ad esempio salire le scale, muoversi a piedi ecc).

Progressivamente si può passare allo step successivo, incrementando a 3 volte a settimana, sempre di mezz’ora ciascuna.

Una volta raggiunto anche questo obiettivo, si può cominciare a variare il ritmo, alternando camminate veloci a camminate un po’ più lente, e inserire qualche dislivello in salita.

Consiglio vivamente di abbinare queste camminate con piccole sequenze di allenamenti da 10-15 minuti a giorni alterni, per allenare forza e flessibilità.

Ovviamente il vero e ultimo obiettivo è di preparare il corpo in modo sano e sicuro ad allenamenti successivi che saranno un po’ più intensi e necessari per favorire poi il vero dimagrimento a lungo termine.

Arrivate a questo punto, le uscite per camminare potranno essere ridotte e sostituite con workout un po’ più brevi, oppure potranno essere mantenute per puro scopo ricreativo

Fammi sapere se questo articolo ti è piaciuto, se hai qualche dubbio o domanda in merito a come inserire la camminata nel tuo percorso di dimagrimento non esitare a chiedere!

Sarò felice di leggerti e di risponderti con un commento 🙂

 

Pensi che sia il momento di iniziare a costruire concretamente il tuo progetto di dimagrimento definitivo?

le cose a cui pensare, i fattori da considerare e gli accorgimenti da mettere in atto sembrano essere davvero tanti e capisco che fare tutto da sola non sia semplice.

Ecco perchè ti offro il mio aiuto per iniziare insieme a riprogettare il tuo Benessere, partendo da te, dai tuoi gusti, preferenze, dal tuo stile di vita e dalle tue caratteristiche uniche!

Sei pronta a scoprire come può essere piacevole un percorso di dimagrimento mentre ti riscopri energica, positiva e motivata?

Ti piacerebbe sapere come mangiare i cibi che ti piacciono mentre perdi peso?

Se hai risposto sì, la prima cosa da fare è scoprire COSA STA BLOCCANDO il tuo DIMAGRIMENTO.

 

Fai adesso il mio TEST GRATUITO per scoprire COSA BLOCCA IL TUO DIMAGRIMENTO

 

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo cliccando sull'icona di Facebook!