SALUTE FEMMINILE, DIMAGRIMENTO

I 3 presupposti inviolabili prima di iniziare a dimagrire

LA GUIDA TEORICO PRATICA COMPLETA 

 

Dott.ssa Martina Pellegrini 

Esperta in Dimagrimento Femminile

Tentativi per dimagrire: li hai già provati tutti?

Sei stanca di tutta questa lotta con te stessa, ma non sai nemmeno più come fare e pensi di essere un caso perso? 

Ti sei etichettata come incostante e senza abbastanza forza di volontà?

In questo articolo-guida ti accompagnerò passo dopo passo in una nuova strada da intraprendere per realizzare il peso sano, parlandoti nello specifico dei 3 Presupposti Inviolabili da sapere prima di iniziare a dimagrire:

 Presupposto 1: Individua le PEGGIORI motivazioni per dimagrire (ovvero quelle che ti porteranno dritta alla frustrazione e all’infelicità assicurata, come è accaduto ogni volta fino ad oggi);

Presupposto 2: Stabilisci le MIGLIORI motivazioni per dimagrire (ovvero quelle che ti permetteranno di raggiungere e mantenere con serenità e piacevolezza i tuoi obiettivi); 

Presupposto 3: Inizia ad AMARE il tuo corpo (prima ancora che raggiunga il peso e le forme che vuoi tu).

 

Prima però ci tengo a presentarmi, se ancora non mi conoscessi:

Mi chiamo Martina Pellegrini, sono una Nutrizionista ed Holistic Lifestyle Designer. 

Aiuto le donne a realizzare il Peso Sano con Gioia nutrendo Corpo, Mente e Anima.

Io ti capisco, sai?

Ci sono passata anche io dalla situazione che stai vivendo.

Anni a lottare con il mio corpo, continuando a disprezzarlo perché non riuscivo a realizzare concretamente un’immagine di me che potesse rispecchiare davvero l’idea che avevo.

Più fallivo, più questo corpo lo criticavo.

Ma poi ho capito che quella non era la soluzione migliore.

Ho capito che esisteva un altro modo, un approccio completamente diverso, che fin da subito ha cominciato a portarmi benefici.

Ho capito che la soluzione non stava nella dieta, nel resistere alle tentazioni o nel fare mille sacrifici, nell’imporre a me stessa sempre più rigidità: perché tutto partiva dalla mia testa.

Lascia che ti spieghi…

Il punto è che quando intraprendiamo un percorso di dimagrimento, spesso lo facciamo d’impulso, senza riflettere, senza soffermarci sulle REALI motivazioni per cui vogliamo perdere peso.

Ci guardiamo allo specchio, proviamo quella sensazione di disgusto e… TAC!

Subito la nostra mente parte con l’ordine “DEVO dimagrire”.

Ecco, tra questi due momenti ravvicinati in realtà esiste uno spazio.

E’ lo spazio che ci permette davvero di fare la differenza tra un percorso verso il successo e quello verso il fallimento, e di scegliere ciò che è per il nostro bene.

Perché è proprio in quello spazio che dobbiamo FERMARCI e chiederci: ma io, come sto? 

Perché lo sto facendo? 

Le motivazioni che mi spingono sono giuste e allineate con i miei veri bisogni oppure no?

E’ molto importante chiederselo perché soltanto in questo modo puoi costruirti una base solida alla quale attingere anche e soprattutto durante le difficoltà che potranno esserci in futuro nel percorso.

Purtroppo non è facile questo processo di auto-analisi e lo comprendo perfettamente. 

Proprio per questo infatti in questo articolo vorrei aiutarti e chiarirti un po’ le idee.

PRIMO PRINCIPIO INVIOLABILE: INDIVIDUA LE PEGGIORI MOTIVAZIONI PER DIMAGRIRE

Ora ti spiegherò quali sono le 4 motivazioni che non dovresti assolutamente prendere in considerazione per iniziare un qualsiasi percorso di dimagrimento.

Ciò che ti chiedo è di leggere molto attentamente e, non appena individui la motivazione che sembra risuonarti di più, riflettici (anche sulla base delle domande suggerite) e cerca di arrivare quanto più possibile alla radice, alla reale motivazione più profonda che sta dietro quella falsa motivazione.

MOTIVO PEGGIORE N°1

“VOGLIO DIMAGRIRE PERCHE’ NON MI PIACCIO / PERCHE’ COSI MI ACCETTERO’ DI PIU’ / PERCHE’ POSSO APPREZZARMI DI PIU’”

Se questa motivazione ti risuona, ti faccio queste domande: 

Cos’è che non apprezzi di te stessa? cosa non ti piace di te? E soprattutto, in che modo dimagrendo ti piacerai di più?

La risposta potrebbe essere: “non mi piacciono i miei fianchi, la mia pancia, le mie braccia, cosce ecc.”

Allora, in base alle risposte, chiediti come mai pensi che la tua pancia/cosce/braccia siano troppo grosse o inadeguate.

Troppo rispetto a cosa? Come mai pensi che se saranno più piccole allora saranno più piacevoli? In che modo?

Il punto è questo.

Te lo posso dire per esperienza personale: il fatto di non accettarsi, non piacersi indipendentemente dal peso, è qualcosa che non cambierà in alcun modo quando sarai dimagrita

Io sono arrivata al mio peso massimo di 82 kg in passato. Con varie diete folli e allenamenti devastanti poi sono arrivata a pesarne 58, ero diventata veramente magra.  

E sai cos’è successo? 

Che anche così, in realtà, non mi piacevo e non mi apprezzavo.

Anzi, continuavo a vedere di me le stesse cose che non mi piacevano e che non apprezzavo quando pesavo 82 kg. 

Non solo, se certe cose potevano piacermi di più, ce n’erano sicuramente altre di cui rimanevo insoddisfatta e questo mi faceva stare ancora più male.

Come mai succede questo?

Perché l’apprezzamento di sé stesse va oltre a ciò che è la conformazione e morfologia del nostro corpo.

 

MOTIVO PEGGIORE N°2

“VOGLIO DIMAGRIRE COSì GLI ALTRI NON MI GIUDICHERANNO”

Se ti ritrovi in questa motivazione, allora ti chiedo:

Gli altri chi? E cosa giudicheranno? Il grasso? penseranno che sei troppo grassa? Troppo grassa rispetto a chi e cosa? Rispetto a quali parametri?

E questi parametri chi li ha decisi?

Come mai per te è importante il giudizio degli altri?

Anche questa è una motivazione che reputo molto sbagliata, sai perché?

Perché le persone giudicheranno sempre, al di là che tu dimagrisca o meno. 

Abbiamo una mente che ci porta sempre a fare delle valutazioni, ad elaborare dei giudizi, ma questo lo facciamo perchè ognuno di noi ha una diversa visione del mondo. 

Ognuno di noi vede la stessa cosa in maniera completamente diversa, sulla base del suo vissuto, del contesto sociale e del suo punto di vista. 

Questa visione personale del mondo e di ciò che ci circonda è una visione distorta da quelle che sono le nostre convinizioni e i nostri condizionamenti ricevuti da famiglia, mass media, società e da tanto altro.

Quindi non è vero che perdendo peso gli altri non ti giudicheranno, perchè tutte le persone giudicheranno sempre – se vogliono giudicare – indipendentemente da quanto noi pesiamo.

 

MOTIVO PEGGIORE N°3

“VOGLIO DIMAGRIRE COSI’ POTRO’ RIMETTERMI QUEI BELLISSIMI VESTITI”

Se ti ritrovi in questa motivazione, anche qui ti chiedo: 

Cosa significano per te quei vestiti? Forse pensi che ti valorizzino, ti fanno sentire apprezzata? In che modo esattamente? E se è così, chi pensi ti possa apprezzare di più? 

Qui ci si ricollega anche al motivo precedente.

Il fatto è che ormai i vestiti possono valorizzare tutte le taglie

Al giorno d’oggi infatti si è verificato un ampliamento incredibile nel mondo della moda, dove qualsiasi donna di qualunque età, statura, morfologia corporea e peso può trovare ciò che più la valorizzi. 

Non siamo noi a doverci adeguare ad un vestito, ma è il giusto vestito che si adegua a noi e che valorizza certi punti del nostro corpo.

Comprendo che tu non abbia voglia di rifare tutto l’armadio da capo perchè hai preso dei chili in più, certo, e per questo suggerirei di fare piuttosto un armadio un po’ più versatile.

Questo implicherebbe avere anche quei capi che possano andarti bene anche nei momenti in cui il peso corporeo per svariati motivi può salire un pochino.

RIPETO: non è necessario rifare l’armadio da capo, ma creare un armadio il più possibile funzionale per noi, con dei vestiti in cui ci sentiamo bene e che ci valorizzino in qualsiasi situazione.

 

MOTIVO PEGGIORE N°4

“VOGLIO DIMAGRIRE PER ESSERE PRONTA PER LA PROVA COSTUME”

Arriviamo alla quarta e ultima motivazione errata.

Se ti ritrovi in questa, prova a chiederti:

Cosa significa prova costume? Chi l’ha deciso che c’è una “prova costume”? Che cosa devo “provare”? Cosa devo dimostrare?

E’ importantissimo destrutturare questa convinzione, sul fatto che ci debba essere una “prova costume” a cui attenerci per mostrarci più belle e più apprezzabili.

Si torna quindi alla motivazione uno: l’apprezzamento viene da dentro e non da cause esterne. 

Quando comprendiamo il reale bisogno ed esigenza che ci sta dietro questa motivazione, è necessario fare un passo indietro prima di intraprendere un percorso di dimagrimento.

 

Ora che ho finito di spiegarti le peggiori motivazioni per dimagrire, vediamo di capire in profondità perché sono profondamente sbagliate e soprattutto come mai non contribuiscono al tuo benessere psicofisico.

Le ho chiamate peggiori perchè di base sono alimentate da pensieri negativi, pensieri di auto critica, odio verso sé stesse, facendo vivere quindi la perdita di peso come una punizione.

Certo che è una punizione Martina, cosa dovrebbe essere altrimenti?

E’, e dovrebbe essere invece, un percorso di puro amore verso sé stesse.

Per questo io promuovo di realizzare il Peso Sano con Gioia.

Perché solo attraverso questo modo si riesce davvero a ottenere quel benessere psicofisico che deriva certamente anche da un peso sano, ma anche e soprattutto da un modo completamente diverso di rapportarci nei confronti di noi stesse, del nostro corpo e della nostra salute.

Ed è per che sostengo che l’approccio corretto per intraprendere un percorso di dimagrimento debba essere alimentato da motivazioni che sono costituite da pensieri positivi, da accoglienza, accettazione e amore verso sé stesse. 

Allora quali sono le motivazioni giuste che dovresti avere per dimagrire?

Nella mia esperienza personale e professionale ne ho individuate 9: se sei curiosa di sapere quali sono continua a leggere l’articolo perché te ne parlerò proprio ora, introducendoti così il secondo presupposto inviolabile da applicare prima di iniziare a dimagrire.

SECONDO PRINCIPIO INVIOLABILE: SCOPRI LE MOTIVAZIONI MIGLIORI PER DIMAGRIRE

 

MOTIVO MIGLIORE N°1

DIMAGRIRE PER AUMENTARE L’ENERGIA

Ti senti stanca, affaticata, sempre senza forze?

Il primo motivo per dimagrire, uno tra i migliori, è proprio quello di aumentare l’energia.

L’ho riscontrato nel 99% o quasi delle donne con le quali ho lavorato e che ho aiutato:  più il peso è in eccesso, più i livelli di energia sono bassi, e si riscontrano più difficoltà a portare avanti le attività della giornata. 

Un aumento dei livelli di energia quindi ti permetterà di svolgere tutte le tue attività quotidiane con più presenza, carica e con una vibrazione più alta. 

Quindi: SI a dimagrire per avere maggior energia che permetta di svolgere al meglio le proprie attività!

 

MOTIVO MIGLIORE N°2

DIMAGRIRE PER AUMENTARE IL TONO DELL’UMORE 

Ti senti triste, demotivata, senza energia vitale?

E’ risaputo e si è già osservato in diversi studi un’associazione con stati di depressione anche in situazioni di sovrappeso. Non in tutti casi ma è un dato abbastanza comune.

Proprio per questo un percorso di dimagrimento può davvero aiutare.

Perché?

Perchè il VERO percorso di dimagrimento è quello che ti accompagna a modificare le tue abitudini, il tuo stile di vita, orientandolo sempre di più verso ciò che ti fa stare bene, sempre meglio! 

Quindi, se in passato hai vissuto il percorso di dimagrimento come una croce, come un sacrificio, qualcosa di triste…

Se hai pensato che stando a dieta si stesse peggio rispetto a prima…

Sono qui per dirti che non è affatto così.

Sai che il primo produttore di serotonina nel nostro corpo è l’intestino e non il cervello?

Quindi questo vuol dire che l’alimentazione aiuta davvero tanto ad alzare la serotonina, ormone del benessere e della felicità.

Così come anche il movimento e la pulizia interiore, la cura per le nostre emozioni e i nostri pensieri.

Per questo ritengo che per migliorare il proprio umore il percorso di dimagrimento sia incredibilmente efficace: il corpo così si nutre di sostanze che fanno bene all’intestino e al cervello, al fine di produrre sostanze di benessere, che ci fanno di conseguenza stare meglio. 

MOTIVO MIGLIORE N°3

DIMAGRIRE PER MIGLIORARE LA QUALITA’ DEL SONNO

Dormi male, poco, e hai il sonno disturbato?

Ne vedo tante di donne come te nella mia esperienza professionale.

Ancor di più suggerisco un percorso di dimagrimento, perchè un’alimentazione corretta è la base per permettere al corpo e al cervello la giusta produzione di sostanze importanti per conciliare poi il sonno

La stessa cosa vale per le pratiche di rilassamento, una forma di nutrimento che diamo a livello sottile come anche la meditazione, respirazione ecc.

Ci sono tanti piccoli mattoncini che insieme aiutano a creare le condizioni per avere un sonno più riposante, cosa che invece risulta più difficoltosa in presenza di sovrappeso e alimentazione sbagliata. 

Nel corso del tempo e della mia esperienza ho raccolto gli errori principali che vengono commessi.

Ti sorprenderà scoprire che non si tratta di scoprire abbinamenti, ingredienti, cibi sì o cibi no.

Se mi segui da tempo saprai infatti che non escludo nessun cibo, perchè non credo che la soluzione al problema del dimagrimento sia l’esclusione di una categoria di cibi (se non per salute, allergie e intolleranze, motivi etici e/o spirituali).

MOTIVO MIGLIORE N°4

DIMAGRIRE PER AUMENTARE LA SENSAZIONE DI LEGGEREZZA

Ti piacerebbe sentirti più leggera a prescindere dal peso sulla bilancia?

Ti assicuro che è possibile: parlo infatti di una leggerezza energetica percepibile anche nel proprio corpo. 

In che senso?

La digestione è più veloce e completa, ci si sente più vitali, con voglia di fare e di muovere il corpo, e già solo per questi motivi vale la pena intraprendere un percorso di dimagrimento.

MOTIVO MIGLIORE N°5: 

DIMAGRIRE PER AVER MAGGIORE CHIAREZZA MENTALE

Vorresti scuoterti dal torpore mentale, essere più lucida e più reattiva anche e soprattutto dopo i pasti (vedi la comune sonnolenza postpranzo)?

L’alimentazione è cruciale quando si parla di performance mentale: concentrazione, memoria, capacità di apprendere concetti e creatività, sono tutte qualità che aumentano e migliorano quando si intraprende un percorso di dimagrimento.

MOTIVO MIGLIORE N°6

DIMAGRIRE PER AUMENTO DELLA SCIOLTEZZA  E DELL’AGILITA’ NEI MOVIMENTI

Quante volte ti sei sentita goffa, impacciata e affaticata?

Magari vergognandoti di te stessa anche solamente per non essere riuscita a fare qualche piano di scale senza avere il fiatone. 

Questo fattore è correlato alla sensazione di leggerezza menzionata prima, ed è molto utile soprattutto durante le attività quotidiane. 

Quando si è più sciolte e agili nel muoversi infatti si sta meglio e tutte le azioni quotidiane della giornata risulteranno più semplici, che sia dal portare una cassa d’acqua per le scale oppure tenere in braccio il proprio nipote/figlio ecc.

 

MOTIVO MIGLIORE N°7

DIMAGRIRE PER RISOLVERE UN PROBLEMA DI SALUTE

Sei hai diverse problematiche correlate alla salute, il percorso di dimagrimento sarà la tua vera medicina.

Tante persone soffrono per problemi di vario genere e dimagrire può sicuramente aiutare a star meglio sotto tanti punti di vista.

Quindi se vuoi ad esempio aumentare la fertilità, regolarizzare l’intestino, diminuire i dolori alla colonna vertebrale ecc.. tutti questi sono motivi più che validi per intraprendere un percorso di dimagrimento.

MOTIVO MIGLIORE N°8

DIMAGRIRE PER SCEGLIERE DI INTRAPRENDERE IL PERCORSO PER ESSERE UN ESEMPIO PER LE PERSONE CHE AMIAMO

Vorrei riportare qui l’esempio di una donna che ho seguito e che mi ha riportato a questa motivazione.

Il suo percorso non è stato facile. 

Ha dovuto affrontare tanti ostacoli eppure, nei suoi occhi, ho sempre visto la determinazione di una donna che VOLEVA FARCELA.

Da dove poteva uscire una forza del genere?

Quando glielo chiesi, mi rispose: “Voglio diventare un modello per i miei figli, un modello di donna che si prende cura di sé e del proprio benessere, per trasmettere anche a loro questo valore”. 

Quindi ora ti chiedo: Chi sono le persone che ami? Chi potrebbe beneficiare di questo tuo percorso di dimagrimento?

Sappi che abbiamo un’enorme influenza sul mondo che ci circonda, anche se magari non lo crediamo.

Quando intraprendiamo la nostra rivoluzione interiore, inevitabilmente stiamo contribuendo a rendere migliore anche tutta la realtà che ci circonda, in primis le persone che ci stanno a fianco. 

MOTIVO MIGLIORE N°9

DIMAGRIRE PER AMORE DI SE’ STESSE 

Ultimo ma non per importanza, è il motivo più spirituale ma a cui tengo davvero molto.

Ti invito a leggere ad alta voce la frase che leggerai di seguito:

“Scelgo di intraprendere il percorso di dimagrimento perchè mi apprezzo e perchè mi amo, e perchè onoro il tempio che è il mio corpo ed è quello che la mia Anima ha scelto per evolvere.”

 

Come ti senti ora? Che sensazioni hai percepito nel momento in cui hai pronunciato queste parole?

Se hai sentito sentimenti contrastanti: tranquilla, è perfettamente normale.

Questo perché ancora non abbiamo parlato del ponte necessario per fare il passaggio dalle motivazioni peggiori a quelle migliori.

Questo ponte ha due capisaldi: l’accettazione e l’amore per sé stesse.

Sembra tutto molto interessante Martina, ma come faccio ad amarmi e apprezzarmi se ancora il mio corpo non è come lo desidero?

Ed è qui infatti che ti spiego come fare il passaggio cruciale, il terzo presupposto, quello che ti permetterà davvero di dimagrire, raggiungendo il peso sano con gioia.

Ho individuato infatti tre passi fondamentali da compiere per iniziare ad amare per davvero il proprio corpo, anche se non è ancora come desideriamo che sia.

TERZO PRINCIPIO INVIOLABILE: SVOLGI I TRE PASSI CHE TI PORTERANNO AD AMARTI E ACCETTARTI PRIMA ANCORA DI AVER REALIZZATO IL PESO SANO

 

PASSO N°1:

SMETTI DI VERIFICARE E DI CRITICARE

Cosa vuol dire?

Lo so, lo so…  

Quando si vuole dimagrire è perchè non ci si piace, e si cade nell’errore di continuare costantemente a valutarsi.

Sono sicura che anche tu ti rivedi in tutte quelle donne, perennemente insoddisfatte, che alimentano costantemente questa insoddisfazione pesandosi, misurandosi, guardandosi allo specchio e lamentandosi di quanto siano brutte, grasse ecc.

L’ho fatto anche io, per cui comprendo bene come ci si sente.

Tuttavia però sono qui per dirti che questo non ti servirà assolutamente a nulla, se non a farti stare ancora peggio. 

Quindi butta la bilancia, butta il metro da sarta, butta o metti da parte quei vestiti che pensi che in questo momento non ti calzino perfettamente.

Smetti anche di guardarti allo specchio per controllare e verificare se la tua pancia, le tue gambe, fianchi ecc. siano più grandi o più piccoli.

Potrebbe a questo punto subentrare una paura.

Quale? 

Quella di perdere il controllo ad esempio. 

Perché è ovvio che se non si continua ad avere una maniacale attenzione per verificare quello che sta succedendo si ha paura che la situazione ci sfugga di mano, temendo di ingrassare ulteriormente.

Se ti ritrovi in questo meccanismo, quello che mi sento di consigliarti è di provare a sostituire la paura con LA FIDUCIA.

Fiducia nel percorso che stai intraprendendo.

Fiducia nel tuo corpo, prestandogli attenzione e ascolto per ritrovare un nuovo rapporto di amore con te stessa.

Se senti che per te questo processo è troppo difficile da fare perché pensi di non essere pronta, allora chiedi l’aiuto di qualcuno che ti possa sostenere in questo percorso.

Premi qui per prenotare la tua chiamata gratuita di 30 minuti con me

 

PASSO N°2:

CONCENTRATI SULLE QUALITA’ DEL TUO CORPO

Invece che continuare a notare i tuoi difetti e denigrarti per questo, ti lancio una sfida:

Prova ogni giorno, per almeno 7 giorni, a porre l’attenzione a tutte le cose che il tuo corpo ti permette di fare, e che magari fino ad oggi hai dato per scontato perchè troppo impegnata a giudicare tutto il resto.

Chiediti come ti senti dentro il tuo corpo, e scrivi ogni giorno due o tre cose che il tuo corpo ti ha permesso di fare e che hai apprezzato.

Ad esempio: grazie al naso e all’olfatto il mio corpo mi ha permesso di annusare un meraviglioso profumo di rose che erano vicino casa mia.

E ancora: i miei occhi mi hanno permesso di vedere il sorriso del bambino che è appena nato e le mie gambe mi hanno permesso di correre dietro all’autobus che stavo perdendo. 

Grazie naso!

Grazie occhi!

Grazie gambe!

Rileggi ogni giorno le cose che apprezzi del tuo corpo e di quello che ti permette di fare, ti assicuro che è un esercizio potentissimo che fin da subito può apportarti davvero un gran benessere interiore.

 

PASSO N°3:

SINTONIZZATI CON IL TUO CORPO 

Iniziando a ringraziare e apprezzare il tuo corpo, comincerai ad accorgerti che ci entrerai sempre più in sintonia.

Cosa significa?

Vuol dire andare a notare come ti senti nel corpo prima, durante e dopo l’esperienza del pasto. E non solo.

Cerca di fare attenzione alle sensazioni che si muovono dentro di te. 

Qui ti accorgerai che entreranno in gioco un sacco di giudizi su quello che starai mangiando, fai semplicemente questo: lasciali andare e concentrati solo sulle sensazioni che stai provando in quel momento. 

Non solo quando mangi, ma anche durante altri momenti della giornata: la mattina, a metà pomeriggio o quando rientri a casa.

Prova a chiedere ad ogni parte del tuo corpo di cosa avrebbe bisogno in uno specifico momento e impara ad ascoltarla.

In questo modo scoprirai con molta sorpresa di avere forse bisogno di più riposo, oppure di volerti allenare un po’ meno duramente rispetto a come lo vorresti fare, di mangiare meno, più lentamente e più leggero.

Ti accorgerai anche di aver bisogno di prenderti i tuoi tempi, forse più lenti rispetto a quelli che da fuori ti vorrebbero imporre.

E’ importante che tu sappia che questo è un percorso che richiede molta pazienza, coerenza e costanza, ma che ti può dare dei risultati incredibili.

Ti scrivo questo perché quando ho cominciato ad accettare il mio corpo e a smettere di lottare con tutte quelle false motivazioni che mi stavano guidando verso il voler dimagrire, ho iniziato finalmente a stare veramente bene, a godermi la vita e a realizzare e mantenere senza fatica un peso sano.

Accanto a tutto ciò è molto importante fare anche un lavoro su di sé, a livello di crescita personale e psicologico, che ti può aiutare a capire quali sono le reali motivazioni e le radici del rapporto distorto che hai con il cibo. 

 

Per questo ho realizzato il video corso

Crea il tuo Successo:

un corso davvero importante che ti aiuta a focalizzare le vere

motivazioni verso il raggiungimento del Peso Sano con Gioia.

 

Clicca qui per saperne di più.

 

In quale delle motivazioni peggiori ti sei ritrovata? E quale tra quelle migliori senti più tua per intraprendere questo percorso di dimagrimento? Sei pronta ad iniziare i 3 passi che porteranno ad amarti e accettarti di più?

Ricordati che siamo qui per confrontarci e che ciò che stai vivendo tu è ciò che ho vissuto io in prima persona: è proprio parlandone che possiamo destrutturare quelle convinzioni e sostenerci un po’ di più tra di noi.

Fammi sapere quindi con un commento qui sotto, sarò felicissima di leggerlo e di conoscerti un po’ meglio!

 

Pensi che sia il momento di iniziare a costruire concretamente il tuo progetto di dimagrimento definitivo?

le cose a cui pensare, i fattori da considerare e gli accorgimenti da mettere in atto sembrano essere davvero tanti e capisco che fare tutto da sola non sia semplice.

Ecco perchè ti offro il mio aiuto per iniziare insieme a riprogettare il tuo Benessere, partendo da te, dai tuoi gusti, preferenze, dal tuo stile di vita e dalle tue caratteristiche uniche!

Sei pronta a scoprire come può essere piacevole un percorso di dimagrimento mentre ti riscopri energica, positiva e motivata?

Ti piacerebbe sapere come mangiare i cibi che ti piacciono mentre perdi peso?

Se hai risposto sì, la prima cosa da fare è scoprire COSA STA BLOCCANDO il tuo DIMAGRIMENTO.

 

Fai adesso il mio TEST GRATUITO per scoprire COSA BLOCCA IL TUO DIMAGRIMENTO

 

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo cliccando sull'icona di Facebook!