SALUTE FEMMINILE, DIMAGRIMENTO
Come meditare per dimagrire: i miei consigli per iniziare
Dott.ssa Martina Pellegrini 
Esperta in Dimagrimento Femminile
La meditazione aiuta davvero a dimagrire?

Forse potrà sembrarti strano, ma è proprio così: la meditazione può esserti molto utile, anzi direi proprio fondamentale per avere successo nel tuo percorso di dimagrimento con gioia. 

In questo articolo ti spiegherò cosa si intende per meditazione, quali tipologie esistono e quali sono i suoi benefici, comprovati anche dalla scienza.

Ti racconterò anche la mia personale esperienza, quali benefici mi ha dato nel mio percorso di dimagrimento e come sta migliorando costantemente la mia vita e il mio benessere, contribuendo a farmi stare bene e a portare il più possibile serenità anche nelle persone che mi circondano.

Prima di iniziare però, se ancora non mi conosci, lascia che ti parli brevemente di chi sono: 

Mi chiamo Martina Pellegrini, sono una Nutrizionista ed Holistic Lifestyle Designer. Aiuto le donne a realizzare il Peso Sano con Gioia nutrendo Corpo, Mente e Anima.

Che cos’è quindi la meditazione e come mai se ne parla così tanto?

LA MEDITAZIONE: COS’E’ E A COSA SERVE

 

Parto innanzitutto con il dire che la meditazione è un mezzo e non un fine

Uno degli errori che si fa quando ci si approccia alla meditazione, infatti, è pensare che bisogna meditare per il fine di… meditare! 

In realtà è un mezzo per un obiettivo diverso: il fine di tutte le meditazioni è quello di conoscere sempre più profondamente noi stesse.

Questa definizione comprende tantissimi significati, perché conoscere sé stesse vuol dire non solo conoscersi nella propria personalità, emozioni e pensieri, ma anche nella propria parte più profonda e spirituale.

Per quanto mi riguarda, questo è un passo che è avvenuto in automatico, ovvero una conoscenza più profonda che mi ha sempre più avvicinata al concetto di Sé spirituale, della mia interiorità e del concetto di Anima, ma di questo ne parlerò in un altro momento.

Di solito quando ci si approccia alla meditazione, la maniera migliore è farlo con un atteggiamento in cui, curiosamente, si pone un occhio verso quello che accade a livello del corpo, della mente e delle emozioni.

Osservare gli accadimenti della mente, in particolare, è un qualcosa di veramente essenziale.

Quante volte hai sentito quella vocina dentro di te che ti diceva cose del tipo “non sei buona a nulla”, “hai fallito di nuovo!” oppure “non mangiarlo, ti farà ingrassare!”?

Questa è tutta intensa attività mentale che, se non gestita, rischia di sabotare tutte le tue buone intenzioni.

Uno dei grandi benefici che ottieni con la meditazione è proprio quello di riuscire ad essere sempre più padrone della propria mente, dei propri processi mentali, senza che questi prendano il sopravvento nella propria vita. 

Detto questo quindi, è importante innanzitutto che tu comprenda che la meditazione non è una pratica destinata solo i grandi maestri spirituali, i grandi guru o personaggi illuminati che vivono in qualche luogo recondito nel mondo.

La meditazione è qualcosa che puoi fare anche tu, così come sei, partendo da zero.

Questo perché, come ho spiegato in precedenza, la meditazione è un mezzo per conoscere sé stesse.

Ciò significa che ogni pratica, anche solo di 5 minuti, dice già tantissimo su di te e su come e cosa sta accadendo dentro di te.

Meditare non richiede chissà quali sforzi, è alla portata di tutte noi.

Devi sapere però che è un percorso che richiede costanza.

Si tratta di un’attività quotidiana al pari di lavarci i denti.

Così come ci laviamo i denti 2-3 volte al giorno per mantenere l’igiene della nostra bocca, allo stesso modo la mente ha un costante bisogno di essere “ripulita” dai pensieri tossici che spesso e volentieri ci auto-sabotano, soprattutto in un percorso di dimagrimento.

 

Ok Martina, credo di aver capito ma… quindi come si fa nella pratica? E perché dovrei iniziarla se ho bisogno di dimagrire?

Continua a leggere l’articolo e per scoprire quali tipologie di meditazione esistono, quale sto praticando tutt’ora e qual’è stata la mia esperienza a riguardo! 

LA MIA ESPERIENZA CON LA MEDITAZIONE E LE SUE DIVERSE TIPOLOGIE

La meditazione è una pratica che fa parte della mia quotidianità da diversi anni, e della quale non potrei più farne a meno.

Mi sono avvicinata alla Meditazione con la Spiritualità, anche è bene che tu sappia che esistono anche modalità del tutto laiche per arrivare alla Meditazione..

Io avevo circa 13-14 anni quando acquistai i primi libri che parlavano di spiritualità e meditazione.  

Durante l’adolescenza invece ho un po’ abbandonato l’argomento, per riprenderlo poi definitivamente verso i 22 anni, quando mi avvicinai al buddismo giapponese.

Sebbene inizialmente vedessi questa pratica come una cosa un po’ strana, in realtà fin da subito ho potuto veramente apprezzarne i suoi immensi benefici.

Praticare la meditazione mi ha aiutata a raggiungere moltissimi obiettivi, tra i quali il compimento del mio percorso di studi ed il dimagrimento.

Ciò è stato possibile per un motivo ben preciso, che ti spiegherò tra poco.

Prima infatti vorrei parlarti delle varie tipologie di meditazioni con cui ho avuto a che fare e di quale sto continuando ad utilizzare tutt’ora.

Ho iniziato con la meditazione buddista, basata sulla recitazione di un mantra, per poi passare ad altre tipologie a seconda della fase della vita in cui mi sono trovata, cercando comunque sempre di lasciare uno spazio a questa pratica quotidiana.

Ho sempre associato la pratica della meditazione con lo studio dei testi che ne parlavano sia in maniera scientifica che in quella religioso-spirituale.

Ci sono infatti tanti tipi di meditazione: quella basata sull’osservazione del respiro (Mindfulness), sui mantra di vario genere, quella trascendentale ecc. 

La meditazione, a prescindere dalla tipologia scelta, è un allenamento che ci permette di avere una certa padronanza delle nostre attività mentali, allenando la mente a concentrarsi in uno specifico contenuto: può essere un oggetto, una parola, una frase.

Non ce n’è una più giusta o corretta dell’altra: ogni persona alla fine trova quello che va meglio per lei e che sente più suo, anche in rapporto ad una specifica religione che segue oppure no. 

Io ad esempio andando avanti nel mio percorso mi sono avvicinata a varie tradizioni con l’utilizzo dei mantra, scoprendo che hanno un potere importantissimo sull’attrarre nella propria vita certe qualità che vogliamo fare nostre, come possono essere quelle della compassione e dell’empatia.

Ripeto che la meditazione può essere una pratica assolutamente laica.

La Mindfulness ad esempio, sebbene derivi dalla meditazione vipassana del buddismo tibetano (di tradizione religiosa), è di fatto un protocollo scientifico che ormai è stato largamente dimostrato nel mondo, di cui il professor John Kabat Zinn è il promotore, e non ha nulla di religioso o mistico.

Sebbene io ora al momento non abbia una meditazione che considero principale, in quanto dipende molto dall’obiettivo che mi pongo e dall’aspetto sul quale voglio lavorare, quella che però considero una costante nella mia vita è, ed è sempre stata, proprio la Mindfulness. 

COME SI PRATICA LA MEDITAZIONE

Da spiegare è molto semplice, consiste nel:

  • sedersi comodamente con la schiena eretta, ma non rigida;
  • chiudere dolcemente gli occhi;
  • notare se nel corpo ci sono delle tensioni o rigidità e rilassarle;
  • concentrare la propria attenzione sul respiro che entra ed esce dal naso, in un punto in cui lo si percepisce meglio (ad esempio, concentrandosi sull’aria che esce dalle narici e che scalda leggermente la pelle tra il naso ed il labbro superiore. Oppure, concentrandosi sull’addome che si gonfia e sgonfia). 

Ogni volta che la mente si distrae con i pensieri bisogna riportare l’attenzione, gentilmente e senza giudizio, su ciò che si stava facendo prima: osservare il proprio respiro. 

Wow, detta così sembra davvero facile!

In effetti SEMBRA facile ma, anche chi medita da tanto tempo, sa che in realtà non è proprio così: questo perché i pensieri arrivano a volte come saette, e riportare l’attenzione al respiro non è così semplice. 

E’ proprio qui che entrano in gioco molto spesso i pensieri negativi, rispetto al “non sono capace, la mia mente va di qua e di là e si perde in mille cose”: ma tutto questo è normale!

Qui infatti è davvero importante l’approccio che abbiamo durante la pratica meditativa, che dovrebbe essere fatto di compassione.

Meditare non è una gara nè con noi stessi nè con gli altri.

La mente si distrae, NATURALMENTE

L’obiettivo è riconoscere i pensieri e le distrazioni che arrivano e lasciarli andare, così come sono arrivati, riportando l’attenzione al respiro con gentilezza.

All’inizio sarà facile perdersi nei pensieri… e rimanerci per un bel pò!

Man mano che si pratica il processo di perdersi – accorgersene – tornare al respiro diventa sempre più rapido.

Per aiutarti, in particolare all’inizio, sono utili delle meditazioni guidate oppure le meditazioni in cui viene suonata una campanella ogni 1, 2 o 3 minuti.

Va bene Martina ora mi sembra tutto un po’ più chiaro, ma perché la meditazione dovrebbe aiutarmi a dimagrire? 

I BENEFICI DELLA MEDITAZIONE E PERCHE’ INSERIRLA IN UN PERCORSO DI DIMAGRIMENTO

E’ stato dimostrato a livello scientifico che la meditazione, di qualunque tipo, abbia dei risultati e benefici incredibili, tra cui:

  • aiuta nella gestione dell’ansia e dello stress;
  • aumenta la lucidità;
  • migliora il tono dell’umore;
  • aiuta nel trattamento delle malattie autoimmuni ed in quelle infiammatorie croniche intestinali;
  • aiuta nella gestione e nell’elaborazione del dolore fisico a livello mentale.

Ma il più grande beneficio che si ottiene già tra i primi passi quando si inizia ad attuare una pratica meditativa è proprio quello di notare che c’è differenza tra quelli che sono i nostri pensieri, emozioni, le nostre azioni, e chi siamo realmente noi.

E questo, è davvero ciò che ti aiuterà nel tuo dimagrimento definitivo. 

Tutto qui?

Forse ti aspettavi ti dicessi che durante la meditazione si attivano delle “molecole speciali” che ti fanno bruciare i grassi…

Purtroppo non succede così 🙂 

Ma con la meditazione cominci a realizzare qualcosa di molto più interessante: che la tua natura più profonda è ben diversa da ciò che passa per la tua mente.

C’è differenza infatti tra le valutazioni, i giudizi, e qualsiasi pensiero rivolto a noi stesse e agli altri e la nostra reale natura.

Inizia quindi a crearsi una sorta di spazio, una scissione, in cui non ci si identifica più in tutti quei processi che fino ad allora facevano parte della quotidianità e della normalità.

Ad esempio: se sei solita definirti una persona malinconica o rabbiosa, attraverso la meditazione capirai in realtà che ti stai identificando in un’emozione, provata per svariati motivi.

La meditazione quindi, fatta per un certo frangente di tempo durante la giornata, è un esercizio che ti aiuta a portare consapevolezza durante la quotidianità.

Ciò è essenziale quando viene risvegliata in modo sempre più automatico durante la giornata.

Ma perché è così importante? 

Ti faccio alcuni esempi. 

Quante volte, ad esempio, ti sei accorta di aver detto qualcosa ad una persona che in realtà non volevi veramente dire? 

Oppure…quante volte ti sei ritrovata a mangiare in eccesso qualcosa che poi non avresti voluto perchè sai che non ti avrebbe fatto bene?

Ecco, il motivo per cui spesso arriviamo a fare certe azioni, è perchè queste sono fondamentalmente il risultato di tanti altri processi che avvengono in un modo invisibile all’interno della nostra mente e del nostro corpo. 

Per questo nel mio lavoro cerco sempre con le donne che seguo di far portare loro grande attenzione al corpo ed alla connessione da ricostruire con esso.

Immagina per esempio cosa vorrebbe dire riuscire a fermarsi, e portare consapevolezza un istante prima di buttarsi su un pacco di biscotti: questo è uno dei benefici che può portarti la meditazione man mano che diventa una pratica quotidiana nella tua vita.

La meditazione in sostanza ti aiuta a renderti conto di quello che sta succedendo dentro di te e a darti il potere di scelta: se, ad esempio, andare a mangiare quel pacco di biscotti oppure no.

Quindi, per fare un paragone con l’attività fisica: la meditazione è un esercizio che permette di allenare il muscolo della consapevolezza.

Questo ti permette mano a mano di sviluppare sempre di più tante tue facoltà che fanno parte dell’essere umano, ovvero quelle:

  • emotive;
  • meta-emotive e meta-cognitive (ovvero la capacità di osservare in maniera distaccata i nostri pensieri ed emozioni) 
  • e man mano se si ha voglia, e curiosità, ad approfondire quelle più spirituali.

 

Riassumendo quindi, la meditazione quindi è una pratica che aiuta a far ristabilire un equilibrio psico-fisico

Si ha più centratura e consapevolezza della propria mente, dei propri pensieri, delle proprie emozioni e di ciò che sta accadendo in questo momento. 

Tutto ciò ovviamente si traduce in  una mente più lucida e con maggiore presenza da parte nostra in ciò che sta accadendo nel nostro corpo, in risposta magari ad uno stimolo esterno.

Questo permette di non ricadere, o inizialmente di diminuire sempre di più la frequenza di ricaduta in automatismi e abitudini disfunzionali, come quelle che ti impediscono di dimagrire.

La meditazione ti allena a ri-centrarti, a riportare l’ago della bussola nella direzione dei tuoi obiettivi, senza farti trascinare da un’esperienza che stai vivendo o un pensiero che è venuto ad assalirti. 

Giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, riuscirai così a seguire sempre meglio un programma di alimentazione e movimento, caratterizzato da buone abitudini: il dimagrimento definitivo, sano e realizzato con gioia infatti lo si ottiene solo nel tempo. 

 

Di meditazione e consapevolezza, di come inserire questa routine nella tua vita in modo semplice e senza forzature, ho parlato e ne parlo tutti i mesi nel mio corso

Risveglia la gioia.

E’ un corso annuale dove ogni mese trovi delle esperienze che facciamo tutte insieme di routine, in cui c’è anche la meditazione e tante altre pratiche per il risveglio della gioia, un video corso di diverse lezioni dove ci sono anche delle meditazioni guidate, realizzate da una psicologa esperta in mindful eating e da un counselor specializzato in tecniche di meditazione e di respirazione.

 

Scopri Risveglia la Gioia cliccando qui.

 

Fammi sapere in un commento se pratichi la meditazione, quale tipologia, e quali benefici hai ottenuto. 
E se non l’hai ancora fatta, fammi sapere se ti interesserebbe saperne di più!

Pensi che sia il momento di iniziare a costruire concretamente il tuo progetto di dimagrimento definitivo?

le cose a cui pensare, i fattori da considerare e gli accorgimenti da mettere in atto sembrano essere davvero tanti e capisco che fare tutto da sola non sia semplice.

Ecco perchè ti offro il mio aiuto per iniziare insieme a riprogettare il tuo Benessere, partendo da te, dai tuoi gusti, preferenze, dal tuo stile di vita e dalle tue caratteristiche uniche!

Sei pronta a scoprire come può essere piacevole un percorso di dimagrimento mentre ti riscopri energica, positiva e motivata?

Ti piacerebbe sapere come mangiare i cibi che ti piacciono mentre perdi peso?

Se hai risposto sì, la prima cosa da fare è scoprire COSA STA BLOCCANDO il tuo DIMAGRIMENTO.

 

Fai adesso il mio TEST GRATUITO per scoprire COSA BLOCCA IL TUO DIMAGRIMENTO

 

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo cliccando sull'icona di Facebook!